Savona

  Indietro
  Precedente  Successivo  

USCITA DIDATTICA VARIGOTTI USCITA DIDATTICA VARIGOTTI

3394402668
Annunci Preferiti
Dettagli
Indirizzo: Visualizza la mappaData: 22 agosto 2017
Nome: cooperativa  
Data evento: 31/01/2011 al 31/12/2012
Luogo: VARIGOTTI
Descrizione

VIAGGI DI ISTRUZIONE IN LIGURIA
LABORATORI DIDATTICI, PERCORSI GUIDATI, ESCURSIONI, ATTIVITà DIDATTICHE PER LE SCUOLE ELEMENTARI, MEDIE E SUPERIORI IN USCITA DIDATTICA A FINALE LIGURE E VARIGOTTI

LA NOSTRA LIGURIA
P.I. 01437710096
Percorsi didattici – Visite guidate in Liguria
SERVIZI IN ITA-FRA-ING-TED-SPA-POR-RUSSO-LINGUE SLAVE
VIA PARCO DEGLI ULIVI, 1 17024 VARIGOTTI (SV)
339-4402668
019.6988029
guideliguria@libero.it
http://digilander.libero.it/guideliguria





FINALBORGO… ALLA RICERCA DEGLI ANIMALI NASCOSTI !!! (PRIMARIE)
Attraverso un originale percorso i bambini verranno guidati alla scoperta di dipinti, sculture, intarsi, in cui si cela una grande varietà di animali (leoni, conigli, lumache, farfalle, porcospini…): sono allegorie di vizi e virtù, personificazioni di casate nobiliari, simboli legati a curiose vicende. Rivivremo in modo divertente la storia di Finale, uno dei “Borghi più belli d’Italia”! Scopriremo insieme il… “castello fantasma”: i resti di Castel Gavone (distrutto nel 1713) reimpiegati nei secoli dai finalesi (capitelli che diventano fontane, caminetti trasformati in portoni...), perché in Liguria non si butta via niente! [indicato anche per 1° - 2° elem.]


DAL MEDIOEVO ALL’ETA’ MODERNA
(SECONDARIE I° e II° GRADO)
FINALBORGO, UN ANTICO MARCHESATO Stretti nell’abbraccio delle mura, i suoi palazzi, le Chiese, il Convento Domenicano ne fanno uno dei “Borghi più belli d’Italia”. La ricca storia consente molteplici chiavi di lettura. I marchesi Del Carretto, che ne ebbero il dominio dal medioevo fino al 1598, furono i mecenati che durante il Rinascimento vollero i Chiostri di S. Caterina, lo splendido Castel Gavone, i tanti polittici cinquecenteschi. Dopo la pace di Cateau-Cambrèsis Finale fu acquistata dalla Spagna e ne divenne l’accesso marittimo per raggiungere il ducato di Milano: il XVII sec. fu un’altra epoca d’oro per il Borgo, che si arricchì di monumenti secondo il gusto barocco. Splendide le statue vestite conservate in S. Biagio, ispirate ai princìpi della Controriforma.


PREISTORIA
FINALBORGO, IL MUSEO ARCHEOLOGICO. Dopo un’introduzione sulla formazione delle grotte finalesi, rifugio dei nostri antenati fin dal paleolitico, inizierà il percorso nel Museo archeologico. Qui ci imbatteremo nel gigantesco scheletro dell’orso delle caverne, con il suo cucciolo, e i bambini conosceranno la commovente vicenda del “giovane principe” e del “bambino degli scoiattoli”. Laboratorio didattico di archeologia sperimentale presso il Museo (a scelta: il mestiere dell’archeologo, la pittura sulle pareti delle caverne, la produzione di oggetti in ceramica…).


DALL’ULIVETO AL FRANTOIO
LA CIVILTA’ DELL’OLIVO. COME FUNZIONA UN FRANTOIO? Passeggiata in un uliveto di fronte al mare (Varigotti). “I nostri monumenti non sono nelle piazze delle nostre città, sono le nostre fasce” affermava il poeta ligure G. Boine. Molte fasce sono popolate da un mare argenteo di ulivi secolari. Presso un frantoio conosceremo l’ulivo – pianta simbolo della cultura mediterranea –, le tecniche di coltivazione e raccolta. Degustazione.





LABORATORI E ATTIVITA’ DIDATTICHE a VARIGOTTI
Attività che uniscono una fase teorica di spiegazione ad una attività pratica. Durata: 2 ore.
Materiale che ogni bambino dovrebbe portare: astuccio con matite colorate, scotch,
vinavil, colla, forbici.
INFORMAZIONI: 339.4402668 guideliguria@libero.it

VEGETAZIONE DELLA COSTA LIGURE
Le attività si svolgono prevalentemente a Varigotti. Si inizia con una passeggiata tra storia e natura lungo un sentiero che, salendo tra “fasce”, ulivi e macchia mediterranea, con begli scorci sul mare, raggiunge l’Area Naturale di Punta Crena. Tra un panorama di candide rocce a dominio della Baia dei Saraceni, i bambini apprenderanno le peculiarità della vegetazione costiera ligure.

Laboratorio A): il Sentiero dei “cinque sensi”
Lungo un sentiero che da